Podologia

Numero verde Orthomed

Collabora con Orthomed Alberto Croce specializzato da oltre trent'anni nelle alterazioni e affezioni podaliche a carico dei piedi trattando varie patologie come: Ipercheratosi "calli", micosi, unghia incarnita, verruche, metatarsalgie e risolvendo tutte le problematiche inerenti al piede sportivo, piede diabetico, piede reumatico, piede piatto, piede cavo, alluce valgo.

Grazie a una profonda competenza in materia, il centro del piede di via D'Annunzio 4 a Palermo, da la possibilità di effettuare trattamenti che permettono di risolvere tutte le problematiche dei piedi.

 

Richiedi un appuntamento

Esame baropodometrico

esame baropodometrico
Numero verde

L'analisi del passo rappresenta l'esame biomeccanico per eccellenza.

Una valutazione della dinamica non può, però, prescindere da un esame obiettivo della nostra postura globale e del piede in statica, nell’ambito del quale viene effettuata un'ispezione, palpazione e analisi delle strutture articolari, valutando il loro range di movimento e la loro salute.

Successivamente, si effettuerà l'esame baropodometrico in statica e in dinamica, valutando così pressioni podaliche, superficie e tempi di contatto.

L’esame baropodometrico si avvale di una sofisticata metodica di indagine, che consente di misurare il carico esercitato su ciascun punto d’appoggio del piede. E’ uno strumento all'avanguardia nell'esame del piede. Una attrezzatura che va a completare, migliorare e modernizzare le precedenti tecniche di analisi. Utilizzato dagli specialisti in ortopedia, traumatologia, rieducazione funzionale, medicina sportiva, diabetologia e soprattutto dai tecnici ortopedici e podologi.

 

 

Richiedi esame baropodometrico

Plantari

Plantari su misura

L'ortesi plantare è un disposivo medico su misura. Il suo utilizzo terapeutico può essere indicato in ambito preventivo per limitare possibili disfunzioni o in fase acuta per trattare una patologia. I fattori da prendere in considerazione per la costruzione di un plantare sono:

  • età
  • peso
  • caso clinico e patologia
  • attività quotidiana del paziente
  • tipo di calzatura

Una buona ortesi plantare personalizzata non può però prescindere da un'ottima presa dell'impronta. La tecnica utilizzata è quella della benda gessata in carico da cui si otterrà un calco in gesso che verrà successivamente utilizzato per la fabbricazione dell'ortesi stessa. La scelta dei materiali da utilizzare avverrà a secondo il caso e la patologia che presenta il paziente,prevalentemente si utilizza una base di resina che offre il grande vantaggio di conciliare flessibilità,resistenza e leggerezza in appena 3-5mm di spessore. I materiali tecnici e di rivestimento verranno scelti a secondo la casistica del paziente considerando i fattori elencati precedentemente e la valutazione clinica.

Possiamo classificare i plantari in 3 tipologie: 

Share by: